Eccellenza

Loreto – Marina 2 - 1
Il Loreto batte in rimonta il Marina e lascia l’ultimo posto in classifica al Barbara ed al Ciabbino, gli uomini di Moriconi che sono in serie positiva da quattro gare, ad inizio ripresa ribaltano il risultato e ritornano a vincere in casa dopo 4 mesi di digiuno,

Pubblichiamo il contenuto della mail ricevuta alla fine della partita Ciabbino – CSLoreto del 27 gennaio da un dirigente della società locale relativa al comportamento della tifoseria ospite:

“ … Esprimo la mia vicinanza al vostro Presidente a più riprese pesantemente offeso, durante la partita Ciabbino Loreto, da un gruppo di antiestetici buffoni che seguono la vostra squadra; arroganti, inutili, attaccabrighe che infangano il buon nome della città, dandosi arie da ultras spietati. Tristissimi... “

Riteniamo opportuno ringraziare per l’affetto e la vicinanza dimostrati e con l’occasione vogliamo evidenziare ancora una volta che la Nostra Società C.S. Loreto A.D. contraddistinta dai colori Giallo/Verdi si è sempre dissociata da questi comportamenti che non fanno altro che del male a questo Sport e in modo particolare alla nostra Società.

Da sempre siamo impegnati con un scuola calcio che vanta più di 200 tesserati e che con l’ impegno e la dedizione dei nostri collaboratori, dei nostri dirigenti e con il supporto delle famiglie cerchiamo di insegnare tutti i giorni, non con poca fatica, il rispetto dell'avversario, dell'arbitro e dei compagni, la lealtà e la correttezza, valori indispensabili per poter sostenere con un importante successo una scuola calcio “riconosciuta F.i.g.c.”.

Nonostante le conosciute difficoltà economiche per il terzo anno consecutivo viviamo un sogno chiamato “Eccellenza”, massimo campionato a livello Regionale dove con proprio questi valori e con il vanto di essere una delle poche a far esordire decine di giocatori del settore giovanile abbiamo guadagnato la stima di altre società più grandi e più attrezzate di noi.

Con l’occasione porgiamo le nostre doverose scuse a qualsiasi società, terna arbitrale e tifoseria che sia stata eventualmente offesa da comportamenti e linguaggi poco educati.

Già dalla prossima partita in casa contro il Marina auspichiamo che questi avvenimenti non si ripresentino nuovamente e confidiamo in un tifo numeroso e leale che negli anni spesso ci ha contraddistinto in casa e fuori. Per la partita in questione tutta la dirigenza ha ritenuto importante invitare tutta la scuola calcio con le proprie famiglie, gratuitamente, a sostenere i nostri colori con quello spirito, se pur agonistico, colorato e sincero che vista l’attuale situazione di classifica è indispensabile per i nostri giocatori. Forza Loreto!.

C.S. Loreto A.D.

                                               

Il Tolentino trova dentro la calza della Befana tre punti d’oro, mentre per il Loreto è notta fonda. Nel primo tempo i cremisi sfruttano il vantaggio al 1’ con Ruggeri di testa, poi controllano la partita in maniera impeccabile, al 20’ sfiorano il raddoppio con Campanella il cui colpo di testa è deviato sulla traversa da Tomba. Il Loreto preso il gol a freddo, subisce il colpo e non riesce a reagire tranne che in paio di occasioni, al 18’ con una conclusione da fuori di Agostinelli deviata dall’ottimo Giorgi, sul successivo cross Garbuglia sfiora di testa, l’estremo

A rinforzare la retroguardia del team allenato da Francesco Moriconi arriva dalla Sangiorgese l’esperto difensore Morbiducci Marco che ha militato tra l’altro nella Civitanovese, Sangiustese e Recanatese ed ha avuto esperienze in serie C con Spal, Imolese e Forlì. Oltre alla prima squadra a Loreto si punta da sempre sul settore giovanile, per poter plasmare giocatori da lanciare in prima squadra e nelle categorie superiori. Ancora una soddisfazione per il vivaio lauretano, il cui responsabile è Ruggeri Roberto, il 2004 Fossi Dawit è approdato all’Alma Juventus Fano che milita in Serie C, Fossi è l’ultimo di una serie di ragazzi provenienti dal settore giovanile che approdano in club di categoria superiore, ricordiamo in primis Cheddira che è diventato un perno insostituibile nei meccanismi della Sangiustese militante in serie D, mentre negli anni precedenti hanno fatto il salto, Santoro Leonardo 2001 che dall’Ancona è passato al Bologna, Accattoli 2001 alla Sambenedettese, Socci 2000 al settore giovanile dell’Ancona, i 1999 Santoro Marco e il portiere Piangerelli in forza alla Recanatese, oltre a tutti gli under che hanno esordito in prima squadra in questi tre anni in cui il Loreto partecipa ala campionato di Eccellenza. Per rafforzare ancor di più la “cantera” lauretana, il presidente Andrea Capodaglio ha siglato un accordo con l’Academy Civitanovese che cura i ragazzi fino alla categoria Allievi, per poter alzare maggiormente l’asticella delle esperienze e possibilità future dei ragazzi del già rodato settore giovanile, con interscambi in tutti i campi con l’Academy Civitanovese che all’interno della Marche è tra le più competenti organizzazioni nell’ambito dei giovani talenti calcistici.  Giovanni Pespani.

 

Momento nero per il C.S. Loreto che naviga all’ultimo posto nel campionato di Eccellenza e che sabato ha perso malamente in casa con il Porto D’Ascoli, della situazione ne abbiamo parlato con il presidente Andrea Capodaglio. 

Ad oggi sei punti  meno della passata stagione cosa succede «abbiamo iniziato il campionato decisamente sotto tono, qualcuno è rimasto con la testa alla finale play off contro il Fabriano Cerreto, non pensando che nel frattempo è iniziato un altro campionato decisamente molto diverso e più equilibrato» 

Cosa ha influito maggiormente «senza piangersi addosso, che non è il nostro stile, e visto che l’organico ha subito pochissimo ritocchi, l’infortunio ad Arcolai in primis ha decisamente creato molte problematiche in mezzo al campo essendo difficile da sostituire, noi puntiamo molto sul nostro vivaio lo dimostra la panchina costituita da molti esordienti che devono entrare nella mentalità della categoria, poi abbiamo iniziato la preparazione in ritardo, e le aspettative, visto il campionato dello scorso anno, superiori al nostro obbiettivo che rimane oggi più che mai la salvezza»

Interverrete sul mercato «con mister Moriconi stiamo considerando di intervenire da subito sia in entrata, con due o tre innesti ma anche in uscita visto che qualcuno ancora non ha capito che in campo bisogna dare e nessuno ti regala nulla solo perché hai sfiorato la serie D» 

Un giudizio sugli arbitraggi «da parte nostra c è grande rispetto delle terne arbitrali e non credo nella malafede, comprendiamo che possono sbagliare come un attaccante o un difensore, ma senza creare nessuna polemica abbiamo notato che dalla finale play off dell’anno scorso qualcosa è cambiato, spero che sia solo una nostra impressione, sabato ad esempio si potavano evitare tante contestazioni con una scelta “geografica” diversa». 

Come se ne esce da questa situazione «facendo quadrato intorno la squadra e poi quando il gioco di sa fa duro i duri iniziano a giocare, sin dal prossimo turno contro la matricola Atletico Alma in grande forma che domenica ha maramaldeggiato a Tolentino, e poi è sempre e solo il campo ha dare le giuste risposte, uscire da questa impasse dipende soprattutto da noi» 

Giovanni Pespani.

                                                                                             

In merito ai fatti avvenuti durante l’incontro di sabato 7 ottobre tra Marina e C.S. Loreto, la società per nome del Presidente Capodaglio Andrea, porge scuse ufficiali alla terna arbitrale e prende le distanze dal comportamento del pseudo tifoso che con il suo comportamento ha danneggiato la società sia a livello di immagine che economico. Ringrazia tutti i sostenitori che seguono la squadra sia tra le mura amiche che in trasferta e che pur divergendo dalle decisioni arbitrali lo fanno in maniera consona e civile. Ricordando che il calcio è prima di tutto un gioco e che tutte le componenti che si trovano nel rettangolo di gioco possono commettere degli errori, l’importante che ci sia sempre la buonafede da parte di tutti.